TRITTICO DI PERFORMANCE SULL'ARCHETIPO DELLA DEA MADRE


"TRILOGIA AL FEMMINILE" è un trittico di performance di teatro-danza sui temi del femminino sacro, prodotto da Marialuisa Sales  - la prima  in Italia a comporre su questa tematica - negli anni 2002-2005 per la rassegna "Off Broadway" di Mediascena Europa, con estratti rappresentati in tutta Italia. Nelle performance vengono utilizzati in modo sinergico una pluralità di linguaggi coreutici, visivi, musicali sorretti da testi estratti da tradizioni spirituali orientali ed occidentali incentrate sul sacro femminino. prima in assoluta inLa trilogia inizia con "Devi, Inno alla Dea Madre" (2002) in cui la danza mediorientale viene utilizzato in modo completamente innovativo e teatralizzata nell'assecondare la discesa della dea babilonese Ishtar agli inferi. Segue "Ardvi Sura Anahita" (2003), un omaggio danzato alla dea avestica delle acque,  accompagnato da testi evocativi di Rumi e Jami. La trilogia si conclude con l'esplorazione cantata e danzata dell'Inno alla Grande Madre del testo di C. G. Leland "Aradia, Il Vangelo delle Streghe" (2004/5): la Dea svelata rivela il suo segreto alle sue figlie del bosco: 
"Io sono stata con te sin dall'inizio e sono ciò che è raggiunto alla fine del Desiderio". 
E la Dea sparirà di nuovo, per apparire in nuove forme...

PLAYLIST DEI VIDEO DELLE TRE OPERE


Danza della Dea